Text Size
   

Image

OpenGeoData

Dati geografici aperti! Questo è il nostro ambizioso progetto! L'Associazione ha l'obiettivo di diffondere la cultura dei dati geografici, di stimolare il loro riuso e di convincere le Pubbliche Amministrazioni a renderli aperti.

Costa solo 10,00 Euro ed è riservata alle persone fisiche. Sostieni OpenGeoData Italia. Riceverai la newsletter mensile e potrai partecipare alle attività associative: discussioni, gruppi di lavoro, eventi, documenti, iniziative pro open data, ecc.
VAI AL MODULO


 

L'Associazione nasce con l'obiettivo di liberare i dati geografici della Pubblica Amministrazione al fine di consentirne a tutti il riuso.
I soci credono nel valore di questi dati e nel grande impegno della PA, anche in termini di risorse economiche, per renderli qualitativamente validi ed aggiornati. Un ruolo, quello della PA, fondamentale e necessario per una corretta gestione e pianificazione del territorio. Ma questi dati geografici sono anche utili agli altri enti, alle aziende ed ai privati, e possono concorrere, se resi facilmente disponibili, a far crescere l'economia del nostro paese grazie al valore aggiunto che questi soggetti possono generare.

OpenGeoData è presente sul social network Facebook perchè l'Associazione crede nelle discussioni aperte a tutti e nel contributo di tutti. Attraverso il canale Facebook giungono inoltre una serie di segnalazioni importanti che l'Associazione periodicamente organizza in rapporti sullo stato di avanzamento dell'apertura dei dati geografici in Italia.

Il NON-Portale Open Data della Regione Siciliana

Il "NON-Portale Open Data della Regione Siciliana" è un unico punto di accesso ai dati (in formato aperto e non) contenuti in diversi siti istituzionali e portali della Regione Siciliana. È un non portale perché non è il portale Open Data ufficiale della Regione Siciliana (che ad oggi non esiste) e perché la maggior parte dei dati non sono in formato "open".

Obiettivo del NON-portale è di fungere da stimolo per l'amministrazione regionale siciliana affinché si attivi per rilasciare i dati che possiede in formato aperto e possa creare prima possibile il portale Open Data, rispondendo così alle esigenze informative dei cittadini (per esempio in termini di accesso ai servizi, progetti, ecc.) e della Pubblica Amministrazione, così come già avviene da tempo in molte regioni italiane.

Scopri il NON-Portale Open Data della Regione Siciliana

 

Nasce il portale europeo dell'open data

Pubblicato in versione beta il portale Europeo degli open data. Il Portale europeo di dati raccoglie i metadati del settore pubblico disponibile sui portali dei dati pubblici nei paesi europei. Discutibili alcune scelte: per esempio nei formati c'è il PDF che non è di certo considerato open; il portale è disponibile solo in inglese, francese e tedesco; le tag associate ai dataset e le descrizioni sono spesso solo nella lingua di origine.

 

Convegno Open Data Cartografici - Milano 3 dicembre 2015

La mattina di giovedì 3 dicembre 2015, presso lo Spazio Aperto Nave all'interno del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano in Via Bonaldi 9, si terrà un convegno dal titolo "Open Data Cartografici. OpenStreetMap e le sue applicazioni per la P.A., la ricerca, i professionisti e la gestione delle emergenze umanitarie".

Durante l'incontro, promosso da Wikimedia Italia e dalla comunità italiana di OpenStreetMap, verranno esposte le numerose possibilità di utilizzo degli Open Data e di OpenStreetMap nel mondo della Pubblica Amministrazione, delle Aziende, delle Università e della Ricerca. Dalla promozione del territorio alla gestione di emergenze, sono molteplici gli scenari che si aprono grazie all'utilizzo dei dati liberi.

Vai la programma

   

Siamo oltre l’Open Data Charter?

Gli open data sono ormai una realtà, almeno nei concetti, un pò meno nei fatti. Ma c'è qualcuno che si preoccupa ancora di scrivere principi che, tra l'altro sono già insiti nel concetto di open data. Le riflessioni di giovanni Biallo sulla nuova versione dell'Open data charter approvata ad Ottawa a fine ottobre.

Vai all'articolo pubblicato sul ForumPA

   

Una nuova Open Data Charter? Oggi serve ancora?

Nel 2013 su iniziativa del G8 fu pubblicata l'Open Data Charter firmata da Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Canada e Russia con la finalità di far convergere i Governi degli otto paesi su politiche comuni e condivise sugli open data.

In Italia però non ebbe molto riscontro. In effetti non si sa neppure quali sono stati gli effetti concreti. Nel maggio del 2015 il Canada, il Messico e diverse altre organizzazioni hanno promosso un percorso partecipativo di rilancio dell'Open Data Charter con una consultazione online che si è chiusa ad agosto scorso.

   

Il portale open data dell'Unione dei Comuni della Valle del Savio

L'Unione dei Comuni della Valle del Savio ha presentato il suo portale Open Data, che sostituisce quello attualmente attivo del Comune di Cesena. Con 377 dataset (290 solo per Cesena) già disponibili per la fruizione. 

Le ricerche delle informazioni possono avvenire sia per territorio che per tematica (15 categorie che spaziano dalla cartografia alla popolazione, dall'ambiente al turismo, ecc.); sono disponibili, soprattutto per Cesena, tante serie storiche che ben mostrano l'evoluzione dei fenomeni e come i territori cambiano, a partire dalla struttura della popolazione all'aspetto economico, dai redditi agli incidenti stradali, ecc.

   

Page 1 of 2

ogd_ebook_2014
ogd_ebook

Collegàti a OGD

Notizie dal mondo del GIS
Geoforus - geography & techology network 

Il manuale dell'Open Data in italiano
Opendatamanual

Il sito del Governo degli Stati Uniti dedicato all'OpenData e al OpenGeoData
data.gov

Il sito del Governo Italiano dedicato all'OpenData
data.gov.it

L'Associazione italiana dell'Open Government
datagov.it

Associazione Italiana Geospatial Free and Open Source Software
GFOSS

Le licenze Creative Commons in italiano
Creative Commons Italia

Licenza d’uso

tutti i contenuti pubblicati sul sito sono licenziati secondo la licenza Creative Common – BY 3.0

LA RiPUBBLICA ITALIANA

ImageIl Progetto

Il catalogo delle applicazioni di riuso dei dati geografici aperti.

Rapporto sull'OpenGeoData

Disponibile il nuovo rapporto (al 31 dicembre 2014) sulla disponibilità di dati geografici aperti in Italia. All'interno tutti i link utili: leggi, documenti, siti e dataset.

Chiediamo dati aperti

ImagePartecipa anche tu!

Inviate una lettera agli enti per sollecitare l'apertura dei geodati.