Text Size
   

Image

OpenGeoData

Liberiamo i dati geografici! Questo è il nostro ambizioso progetto! L'Associazione ha l'obiettivo di diffondere la cultura dei dati geografici, di stimolare il loro riuso e di convincere le Pubbliche Amministrazioni a renderli liberi.

Costa solo 10,00 Euro ed è riservata alle persone fisiche. Sostieni OpenGeoData Italia. Riceverai la newsletter mensile e potrai partecipare alle attività associative: discussioni, gruppi di lavoro, eventi, documenti, iniziative pro open data, ecc.
VAI AL MODULO


 

L'Associazione nasce con l'obiettivo di liberare i dati geografici della Pubblica Amministrazione al fine di consentirne a tutti il riuso.
I soci credono nel valore di questi dati e nel grande impegno della PA, anche in termini di risorse economiche, per renderli qualitativamente validi ed aggiornati. Un ruolo, quello della PA, fondamentale e necessario per una corretta gestione e pianificazione del territorio. Ma questi dati geografici sono anche utili agli altri enti, alle aziende ed ai privati, e possono concorrere, se resi facilmente disponibili, a far crescere l'economia del nostro paese grazie al valore aggiunto che questi soggetti possono generare.

OpenGeoData è presente sul social network Facebook perchè l'Associazione crede nelle discussioni aperte a tutti e nel contributo di tutti. Attraverso il canale Facebook giungono inoltre una serie di segnalazioni importanti che l'Associazione periodicamente organizza in rapporti sullo stato di avanzamento dell'apertura dei dati geografici in Italia.

Pubblicate le presentazioni della sessione Plenaria della Conferenza OpenGeoData Italia 2015

Sono disponibili per la consultazione le presentazioni della Sessione Plemaria della 3ᵃ Conferenza OpenGeoData Italia "Dati geografici: l'Open Data consapevole", che si è tenuta a Roma il 19 febbraio 2015. Oltre l'introduzione del Presidente dell'Associazione Giovanni Biallo, sono di seguito pubblicate le presentazioni di Francesco Tortorelli dell'Agenzia per l'Italia Digitale, Giuseppe Iacono dell'Istituto Italiano Open Data, Ambra Ciarapica e Orietta Niciarelli della Regione Umbria, Paola Palmieri del Comune di Ravenna, Marcello Maranesi della e-GEOS SpA, Antonio Lentini e Maria Grazia Petrin di Eupolis Lombardia, Nicola Lavenuta della MECNIL Srl, Pierfrancesco De Pari della Geoservizi Srl.

 

Prime impressioni sulla Conferenza OpenGeoData Italia 2015

Avevamo 450 iscritti il giorno prima della Conferenza. Si sono presentati in 300, oltre le 80 persone collegate in streaming. Così è iniziata la 3° Conferenza OpenGeoData Italia: con un foyer pieno di persone interessate alle dimostrazioni delle aziende sponsor e all'esposizioni dei media partner,ed un affollato Auditorium del Centro Congressi Frentani per la Sessione Plenaria.

platea plenaria 2015

 

Scarica la brochure della Conferenza con il programma e le info per raggiungere il centro congressi

E' disponibile per il download la brochure in PDF della Conferenza OpenGeoData Italia "Dati geografici: l'Open Data Consapevole" (Roma 19 febbraio 2015) che contiene l'intero programma della Conferenza, le informazioni per raggiungere il Centro Congressi Frentani situato a pochi minuti di strada a piedi dalla Stazione Termini, gli sponsor e i media parter che, con il loro contributo hanno reso possibile questo evento. Si ricorda che l'ingresso alla Conferenza è gratuito e che si consiglia l'iscrizione via web per facilitare le operazioni di reception.

SCARICA LA BROCHURE IN PDF

   

Riconoscimenti OpenGeoData Italia 2014

Come gli altri anni l'Associazione OpenGeoData Italia a conferito dei riconoscimenti agli Enti che si sono mostrati più virtuosi nell'anno 2014 ed alle applicazioni di riuso più interessanti e creative. Quest'anno i riconoscimenti sono stati assegnati a: Regione Umbria, Comune di Ravenna, MAC&NIL srl.

   

Ecco gli sponsor della Conferenza

L'ordine con cui li citiamo non ha importanza. Sono tutti sponsor allo stesso livello e di alto livello: Planetek Italia, Esri Italia, Sistemi Territoriali, e-GEOS, Sinergis. Tutti pronti a dare le novità e a descrivere esperienze e applicazioni sui dati geografici aperti. Con loro due media-partner: Dario Flaccovio Editore noto per i suoi libri sul GIS e sull'informazione geografica, e Mediageo, l'editore che cura la rivista Geomedia, il sito GEOforALL e la newsletter GEOforUS oltre ad altre testate sulle tecnologie per i beni culturali e le smart city. Alla Conferenza verrà distribuito l'ultimo numero di Geomedia in gran parte dedicato agli open data geografici e disponibile in preview cliccando qui.

sponsor 2015 new

   

Finalmente disponibile gratuitamente l’e-book “Dati Geografici Aperti; istruzioni per il Ri-uso”

L'Associazione OpenGeoData Italia ha pubblicato sul proprio sito l'e-book 2014 dal titolo "Dati Geografici Aperti; istruzioni per il Ri-uso", scaricabile gratuitamente il formato PDF. L'e-book è pubblicato con licenza d'uso aperta Creative Commons Attribuzione (CC-BY 3.0), sarà inoltre donato in formato cartaceo a tutti i soci OpenGeoData Italia 2015.

   

Page 1 of 3

ogd_ebook_2014
ogd_ebook
banner_interventi_maiuscolo

Collegàti a OGD

Notizie dal mondo del GIS
Geoforus - geography & techology network 

Il manuale dell'Open Data in italiano
Opendatamanual

Il sito del Governo degli Stati Uniti dedicato all'OpenData e al OpenGeoData
data.gov

Il sito del Governo Italiano dedicato all'OpenData
data.gov.it

L'Associazione italiana dell'Open Government
datagov.it

Associazione Italiana Geospatial Free and Open Source Software
GFOSS

Le licenze Creative Commons in italiano
Creative Commons Italia

Licenza d’uso

tutti i contenuti pubblicati sul sito sono licenziati secondo la licenza Creative Common – BY 3.0

LA RiPUBBLICA ITALIANA

ImageIl Progetto

Il catalogo delle applicazioni di riuso dei dati geografici aperti.

Rapporto sull'OpenGeoData

Disponibile il nuovo rapporto (al 31 dicembre 2014) sulla disponibilità di dati geografici aperti in Italia. All'interno tutti i link utili: leggi, documenti, siti e dataset.

Chiediamo dati aperti

ImagePartecipa anche tu!

Inviate una lettera agli enti per sollecitare l'apertura dei geodati.