Text Size
   

Agenda aggiornata della Conferenza 2015 dedicata all'Open Data consapevole

Pubblicato il programma definitivo della Conferenza OpenGeoData Italia 2015  "Dati geografici: l'Open Data consapevole", che si terrà a Roma il 19 febbraio 2015 presso il Centro Congressi Frentani. Molte le novità: gli interventi nella sessione dedicata ai dati aperti per l'infomobilità e i docenti del corso di formazione pomeridiana, due nomi di alto livello: Maurizio Napolitano e Gianni Dominici. La Conferenza è inserita nel programma dell'Open Data Day 2015. ISCRIVITI SUBITO. Ingresso gratuito per tutti soci e non soci.

I temi della Conferenza

L'Open Data in Italia, dopo alcuni anni di rodaggio, deve ora entrare in una fase più matura, che potremmo definire "della consapevolezza": dialogo e collaborazione fra gli attori dell'Open Data, promozione della cultura dei dati aperti e formazione al loro riutilizzo, miglioramento della qualità dei dataset, creatività nel riuso, pubblicazione ed uso di dati dinamici.

Sessione Plenaria (9.30 – 13.30)

Modera Giovanni Biallo (Presidente dell'Associazione OpenGeoData Italia)

Lo scenario attuale e le prospettive future

 "Dati geografici: l'Open Data consapevole" – Giovanni Biallo (Presidente dell'Associazione OpenGeoData Italia)

 "Open Data: bilancio e prospettive" – Francesco Tortorelli (Responsabile Area architetture, standard e infrastrutture dell'Agenzia per l'Italia Digitale)

 "Sviluppare le competenze digitali per e con gli Open Data" – Giuseppe Iacono (Presidente dell'Istituto Italiano Open Data)

La pubblicazione consapevole di dati geografici aperti

 "Regione Umbria: dalle produzioni agli Open Geo Data" – Ambra Ciarapica (Dirigente della Regione Umbria) e Orietta Niciarelli (Regione Umbria)

 "Open Data: un impegno verso la società civile" – Paola Palmieri (Dirigente del Comune di Ravenna)

 "Dati satellitari e prodotti derivati in modalità open and free del programma Copernicus" – Marcello Maranesi (CEO della e-GEOS SpA)

Il riuso consapevole di dati geografici aperti

 "StatLomb: un sistema web che riusa i dati statistici open per l'analisi geo-statistica" – Antonio Lentini (Dirigente - Coordinamento Statistica e Area Economica della Éupolis Lombardia) e Maria Grazia Petrin (Éupolis Lombardia)

 "Open Geo Data al servizio della Smart City: App InfoSmartCity" – Nicola Lavenuta (CEO della Macnil - Gruppo Zucchetti)

 "Conoscenza e condivisione: una prospettiva possibile nel campo delle geoscienze" – Pierfrancesco De Pari (Amministratore e Direttore Tecnico della Geoservizi S.r.l.)

Durante la sessione plenaria verranno conferiti i Riconoscimenti OpenGeoData Italia 2014 agli Enti più virtuosi ed alle applicazioni di riuso più interessanti e creative.

Sessione "Dati open statici e dinamici per l'infomobilità: esperienze, applicazioni, standard, sviluppi software" (14.30 – 17.30)

Nella sessione si intende affrontare l'argomento analizzando i casi già operativi, le potenzialità , i limiti, gli standard, lo sviluppo di applicazioni, le esigenze di programmazione.

Modera e introduce con una keynote 

Fabrizio Arneodo (Chief Technology Officier della 5T srl di Torino)

 "Open Data dinamici per i servizi di infomobilità della smartcity a Bari" - Francesco Coletta (Planetek Italia)

 "Muoversi a Roma come piattaforma open: dati e servizi" - Marco Cagnoli e Luca Allulli (Agenzia per la mobilità di Roma)

 "Smart Cities e Big Data: Vodafone Mobile Analytics - SUPERHUB e altri progetti al servizio di PA e cittadini" - Sergio Gambacorta (Vodafone Italia)

 "Il Comune di Cesena e gli Open Geo Data sugli incidenti stradali" - Morena Moretti (Comune di Cesena)

 "Le tecnologie per l'infomobilità e i servizi al territorio" - Mariarita Costanza (Macnil - Gruppo Zucchetti)

Successivamente alle presentazioni sarà riservato ampio spazio ad un workshop, moderato da Massimo Zotti e Simone Cortese, in cui approfondire gli aspetti più tecnici delle applicazioni illustrate, ed al quale è chiamato a partecipare chiunque voglia contribuire illustrando best practice nella pubblicazione di Open Data per l'infomobilità e nello sviluppo di applicazioni. E' evidente infatti che le diverse esperienze oggi esistenti in ambito nazionale sono caratterizzate da scelte tecnologiche differenti e lontane da ogni standardizzazione che possa agevolare il riuso di applicazioni in contesti differenti.

Obiettivo della sessione è quindi favorire il confronto tra esperienze diverse per individuare le modalità migliori per la pubblicazione di dati statici e dinamici dell'infomobilità, ed arrivare a definire delle linee guida da proporre all'Agenzia per l'Italia Digitale perché vengano recepite a livello nazionale.

Sessione "Applicazioni per la pubblicazione ed il riuso dei dati geografici aperti" (14.30 – 17.30)

Modera Alfonso Quaglione (CEO di Mediageo)

 "GIS e Open Data: soluzioni e case history di Esri Italia" – Giulio Lascialfari (Esri Italia)

 "Open Data satellitari e Sentinel-1: servizi di osservazione della Terra su Cloud" – Valentina Urbano (Planetek Italia s.r.l.)

 "La proposta di SAS e Sistemi Territoriali per l'Open Government" – Stefano Corrado (SAS Institute s.r.l.) e Alessandro Greco (Sistemi Territoriali s.r.l.)

 "Potenzialità e limiti dei dati open: il caso degli edifici di un db topografico regionale nel progetto Sunshine" - Piergiorgio Cipriano (Sinergis .sr.l.)

 "L'analisi geo statistica dei dati di SoldiPubblici.gov.it con DatiOpen.it" - Irene Martelli (Sistemi Territoriali s.r.l.)

 "La gestione degli Open Data con la Metadata Solution di Esri Italia" – Gianni Campanile (Esri Italia)

Corso di formazione "OpenGeoData Consapevole" (14.30 - 17.30)

Docenti: Maurizio Napolitano (portavoce Open Knowledge Foundation e ricercatore di FBK) e Gianni Dominici (Direttore Generale di ForumPA)

Prima parte - La strategia delle Endorsement, Engagement, Enforcement ed Empowerment

Il processo di liberazione dei dati pubblici rischia di essere interpretato come una semplice o ulteriore incombenza procedurale se non si inserisce all’interno di un contesto sociale, organizzativo e politico finalizzato a creare un nuovo modo di intendere il rapporto fra le istituzione e chi ne  governato. E’ necessaria per questo l’adozione di un nuovo modello basato sulle 4 E di endorsement, engagement, enforcement ed empowerment. Partendo dall’esperienza della Regione Lazio si cercherà di capire quali siano gli attori in campo e con quali ruoli.

Seconda parte - Rilasciare e Usare Dati Geografici

i dati geografici sono fra i dataset di maggior successo fra i portali Open Data, sono pertanto un ottimo punto di partenza per la realizzazione di una strategia di apertura dei dati e di inclusione sia verso i produttori che i fruitori. L'intervento ha il fine di presentare un percorso passo-passo per creare maggior consapevolezza fra gli attori coinvolti all'insegna di tre concetti chiave: riuso, sostenibilità e crescita.

Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato firmato dai docenti e dal coordinatore.

Riunione del Gruppo di Lavoro "Open Data Geografici" (GdL 6), coordinato dall'Agenzia per l'Italia Digitale – Tema: "Regole tecniche sui dati territoriali delle PA"

La riunione del GdL 6 è stata convocata dall'Agenzia per l'Italia Digitale e sarà aperta all'ascolto del pubblico.

Gli argomenti che verranno discussi sono:

• Vocabolari comuni per i dati geografici, in particolare per i dati aperti;

• Argomenti per le linee guida sugli Open Data geografici, nel generale contesto della valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico.

sponsor 2015

Add comment


Security code
Refresh

ogd_ebook_2014
ogd_ebook

Collegàti a OGD

Notizie dal mondo del GIS
Geoforus - geography & techology network 

Il manuale dell'Open Data in italiano
Opendatamanual

Il sito del Governo degli Stati Uniti dedicato all'OpenData e al OpenGeoData
data.gov

Il sito del Governo Italiano dedicato all'OpenData
data.gov.it

L'Associazione italiana dell'Open Government
datagov.it

Associazione Italiana Geospatial Free and Open Source Software
GFOSS

Le licenze Creative Commons in italiano
Creative Commons Italia

Licenza d’uso

tutti i contenuti pubblicati sul sito sono licenziati secondo la licenza Creative Common – BY 3.0

LA RiPUBBLICA ITALIANA

ImageIl Progetto

Il catalogo delle applicazioni di riuso dei dati geografici aperti.

Rapporto sull'OpenGeoData

Disponibile il nuovo rapporto (al 31 dicembre 2014) sulla disponibilità di dati geografici aperti in Italia. All'interno tutti i link utili: leggi, documenti, siti e dataset.

Chiediamo dati aperti

ImagePartecipa anche tu!

Inviate una lettera agli enti per sollecitare l'apertura dei geodati.